Scelta e caratteristiche allarme antifurto per la casa

Gli antifurti si dividono principalmente in due grandi settori, il primo riguarda i sistemi di allarme che funzionano unicamente tramite i fili, detti anche via cavo, mentre i secondi sono quelli via radio. 
La prima cosa alle quale bisogna dare attenzione è che siano fabbricati da aziende riconosciute e che abbiano un certificato di qualità ed una garanzia reale.
Oggi installare un sistemi di allarme sta diventando una necessità e non è richiesta più da persone che devono proteggere suntuose ville o altro, ma da persone comuni, che abitano in appartamenti e non hanno un conto in banca a 9 zeri.

Dico questo perché ormai i ladri prendono di mira tutti, tanto tutti hanno sicuramente qualcosa, come dell’oro o una TV piatta bellissima. Non importa se si abita al primo piano o all’ottavo su dodici, questo non fa differenza, loro entrano e prendono quello che riescono a prendere. Se fosse semplicemente cosi potremmo dire “io non ho niente!” o cose simili, ma il problema oggi e molto diverso, i ladri entrano anche quando siamo in casa, di notte o in pieno giorno, insomma loro entrano e noi finiamo per trovarci in loro “compagnia”.

Questo che sto dicendo può sembrare semplicemente del puro “Terrorismo” psicologico, ma non è quello che voglio trasmettere. Con queste poche righe voglio semplicemente comunicare che nel caso siate interessati ad installare un sistema di allarme, non installatene uno qualsiasi, puntate alla qualità, all’affidabilità e alla capacità di tecnici che siano qualificati. Gli allarmisti fanno gli allarmi e gli elettricisti fanno gli impianti elettrici, che sono due cose molto diverse. I prodotti per i sistemi di allarme o per quelli della videosorveglianza fanno parte di un settore a parte che non può essere confuso con quello elettrico. Scegliete prodotti seri e combinatori telefonici Gsm di qualità, optate per almeno un paio di sirene, per le funzioni anti-rapina e anti-panico, per il collegamento alle Forza dell’0rdine, non comprate prodotti che vengono svenduti nei grandi magazzini, scegliete telecamere con almeno 1/3ccd, mettete i Dvr in rete, e chiedete chiarimenti al vostro tecnico per l’assistenza, perché un sistema di allarme o di videosorveglianza ha bisogno di assistenza e manutenzione.

 

10/10/2009

Fonte:

http://www.comunicati-stampa.net

Seguici su Facebook